delirio by night

La domenica ormai è rito, il divanone grigio-blu del mio salotto è pronto a trasformarsi nel grande nido che accoglie i miei amici in ripresa dalle follie del sabato.

A metà pomeriggio cominciano ad arrivare in ordine sparso mentre il bollitore fischia già.
La casa si riempie di parole, abbracci, tea e pasticcini, di musica soffusa e candele, di chiacchiere rilassate e risate.
È uno dei momenti che preferisco, una SPA dell’anima.

Amo avere gente per casa, amo che sappiano dove stanno le cose e che non mi chiedano il permesso.
Amo che si sentono a casa, mentre cambiamo musica o prendono un bicchiere.
Pizza e film sono una tradizione oramai.

Poi arrivò Davide, l’innovativo.
“Stasera perché non ordiniamo dal cinese?”

Ho passato due notti con la febbre alta e i crampi allo stomaco.
Siamo stati male tutti, vergognandoci di confessarcelo a vicenda. Lo abbiamo scoperto dopo due giorni dagli status di facebook.
E tutti diciamo in coro “grazie Davide!”

Ovviamente Davide e li suo stomaco di titanio alleggerito cotto a legna non hanno avvertito alcun malessere.

Ho passato due giorni di abbrutimento totale, solo in casa senza voler vedere nessuno. Quando sto male reagisco così, chiudendomi. Distrutto, spettinato, lasciato andare.
Mia mamma che da quando adotta bambini in modo seriale mi chiama,se va bene, una volta a settimana lo saprà così. Tiè!

Di notte con la febbre di solito mi prende il delirio.
Anche questa volta ho avuto momenti tragico-comici.
Tragici per me e comici per chi legge.

Alle 5:21 di lunedì mattina mi sveglio col magone e pronto al pianto convinto di avere l’ HIV.
Cosa per altro impossibile a meno che lo Spirito Santo non abbia deciso di fare il secondo scherzetto nella storia dell’umanità.
Sta di fatto che arrivo a mattina pensando come sarebbe cambiata la mia vita da quel momento. Ho chiamato anche Simona, che per fortuna non mi risposto.

Dopo il delirio HIV sono passato al delirio infarto.
Ho un soffio al cuore, me lo ha detto mamma domenica.
Quando torno a casa scopro sempre un sacco di cose nuove!
Viste le mie esperienze trascorse la cosa non è poi così impossibile. Quindi ho deciso che stavo per avere un infarto.
Ho preso carta e penna e ho cominciato a scrivere una lettera a tutte le persone che amo, ringraziandole per tutto quello che mi hanno dato in questa vita. Poi ho pensato che scrivere quella lettera mi avrebbe portato un tantinello di sfiga e ho lasciato perdere. Tanto nel frattempo si era fatta mattina ed ero ancora vivo.
Il delirio migliore però l’ho avuto qualche tempo fa.
Sempre febbre alta, che per lo meno mi allontana dall’idea di essere completamente pazzo.
Chiuso in casa, ermeticamente isolato dal mondo, passo il tempo con youtube.
Nella colonnina di sinistra noto un video nel quale un ragazzo biondo indossa una maglietta abercrombie&fitch che ho anche io.
Guardo meglio.
“Ehi ma quel ragazzo biondo sono io!”
Del resto chi altro nel mondo potrebbe avere una maglietta abercrombie basica grigia?
Clicco sul video.
Il ragazzo biondo indossa la maglietta per circa 10 secondi.
Poi la toglie.
Comincia un’orgia con dentro di tutto. Mancavano solo gli animali. Credo.

Il mio primo pensiero denota la mia indiscutibile intelligenza:
“Oddio! Mi hanno drogato, ho fatto un’orgia, ci hanno ripresi e non ricordo nulla!”

Ho cominciato a piangere a dirotto.
Il mio secondo pensiero è stato”La mia carriera d’attore finita per sempre!”
Il mio terzo pensiero è stato “La mia rispettabilità di persona…distrutta!”
Il mio quarto pensiero “Chissenefrega della mia persona…. la mia carrieraaaa!!!!”

All’epoca la carriera veniva prima.

In quel momento ho sentito il mondo crollarmi sotto i piedi.
Nessun appiglio, nessuna speranza, niente.
Quando sono senza speranza chiamo sempre mio padre.
Lo feci anche allora, piangendo come un vitello.

“Babbo mi hanno drogato, ho fatto un film porno che è su internet e non mi ricordo nulla!”

Ora, se voi avete un padre normale egli vi risponderà di calmarvi, di spiegare bene cosa state dicendo e vi dirà che la febbre vi sta facendo sragionare.
Ma se io sono così, da qualche parte dovrò pure venire.
La sua risposta fu mitica.

“Ok Paolo, chiamo gli avvocati”

Chiamo gli avvocati?!?!?!
Praticamente mio padre mi aveva già dato come stella nascente del cinema porno d’autore.
(d’autore perché, come il babbo insegna, le cose se si fanno, si fanno bene)
Per fortuna da li a poco passò Marina.
Mi trovò accasciato per terra in un angolo di casa, ancora piangente.
Avevo già mandato 142 denunce di violazione della privacy a youtube, dicendo che quel ragazzo del filmino ero io ma non avevo firmato alcuna liberatoria.
Credo che negli uffici di youtube ci sia ancora attaccata alle pareti la mia foto con scritto sotto “coglione”.
Guardammo il video insieme e mi fece notare con gentilezza che il ragazzo biondo in effetti mi somigliava parecchio ma aveva un dragone di 40 cm tatuato sulla schiena.
Dettagli irrilevanti per la mia tragedia.

                (delirio by night? pensare che di notte sono un angioletto)

D’ora in poi se ho la febbre lo scriverò subito su facebook.
E se la notte vi chiamo, non rispondete.

Con questo post spiego anche il perchè della mia assenza prolungata. Me ne scuso, ma riverso tutta la colpa su Davide. Chiunque voglia prendersela con lui può scrivermi in privato, vi fornirò cellulare, mail e indirizzo di casa.

Annunci

21 thoughts on “delirio by night

  1. oddio non mi capita spesso di ridere fino alle lacrime ahahahahahahaha AHAHHAHAHAHAHAH AHAHAHAHAHAHAHAHA

    ah, ps. io il cinese l’ho abbandonato secoli fa.. no grazie ogni volta che ci vado mi prende allo stomaco…(niente febbri e deliri per me per fortuna)

    ps.2 AHAHAHAHAh io sul tubo ti ci ho beccato, cantavi IL MONDO!ho dovuto chiudere il tubo e nascondermi sotto le coperte ahahaahha

  2. ahahaha… la febbre fa strani scherzi… come (credere di) capire Heidegger tutto d’un colpo e annunciarlo saltellando per casa (l’ho fatto, l’ho fatto, ero a quota 40°)… o essere convinti di essere in un altro anno… sorvolo sulla fase ipocondriaca perché sarebbe degna di Jerome.
    Bella l’idea dell’intervento divino… Mi ripeto sempre che lo Spirito Santo dovrebbe avere l’agenda piuttosto piena, quindi dovremmo essere al sicuro da scherzetti 😉
    Niente cinese, mi raccomando! 🙂

  3. ahahahahah ammetto che è divertente, comunque sono contenta che il peggio sia passato, ma cerca di stare attento le prossime volte, anche se ciò significa non diffondere delle esperienze così tragicomiche! xD
    Mi raccomando, niente gamberetti del cinese…

  4. Non sapevo perché il cibo cinese non mi avesse mai attirato. Ora so perché: siccome sono una che sopporta qualsiasi malanno ma non la gastroenterite, penso sia una sorta di prevenzione inconscia. 🙂

    Babbo è davvero forte!

  5. E’ da ieri sera che ho l’iconcina del mio BB che mi avvisa di questo nuovo post….. volevo godermelo….. ho avuto solo oggi pomeriggio 5 min. liberi con l’uffico vuoto, la figlia finalmente sistemata….. inizio a leggere e inizio a sorridere….continuo a leggere ed ho un’inizio di lacrimazione finisco con il fazzoletto in mano…… Paolo ti lovvo :-))
    p.s. la prox volta ( spero mai x l’incolumità diDavide ) fammi uno squillo ho rimedi cinesi fantastici contro le allucinazioni da febbre :-*

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...