tutto non può che andare bene

due post nella stessa sera. non era mai successo.

Un piccolo dolore si incunea alle 00.02 di una domenica pre natalizia.
È un piccolo dolore, giovane e delicato.
Si unisce agli altri, si fa il suo spazio fra le cicatrici del cuore.
Anche questa volta penso che abbia un senso, mi domando a cosa servirà.

Sale il nodo alla gola, serro le labbra. Niente lacrime stavolta.
Ok una, ma piccola e delicata.

Ogni tanto mi chiedo se un giorno all’ennesimo piccolo dolore dirò basta, se mi stancherò di vederne il valore, se non lo troverò costruttivo.
Un piccolo dolore inutile.

Poi ritorno sui miei passi. Ogni piccolo dolore ha la sua storia, la sua dignità.
Ognuno un tassello fondamentale, ognuno un gradino.
È come per questo blog.
Ogni volta che scrivo un articolo penso di non aver più nulla da dire, di aver esaurito gli argomenti.
Poi il giorno dopo mi becco il mio “buongiorno biondo”‘ il mio caffè al sorriso di Viola e butto giù due righe. Che poi diventano dieci, poi boh …quante bastano.

Così per i piccoli dolori. Ogni volta penso che il prossimo non lo riuscirò a sopportare, non lo trasformerò in un passo in più nel mio cammino.
Però, miracolosamente, succede.

Ho letto che i dolori sono come gocce che scavano nel cuore. E più ne ricevi più queste gocce scavano nel profondo. Ma il loro scopo è solo uno.
Creare lo spazio necessario per contenere la gioia che sta per arrivare.

Vado a dormire, con il mio piccolo dolore a farmi compagnia, una lacrima e una certezza.
Che tutto non può che andare bene.

Con tanto affetto
P

Advertisements

6 thoughts on “tutto non può che andare bene

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...